• Sab. Apr 13th, 2024

Si è conclusa questa primavera 2024 la collocazione a livello mondiale dell’ultimo libro fatto a mano di Filippo Biagioli. L’opera intitolata“Trattato di demonologia, Summa verborum, numeri, temporis et spatii” è stata realizzata in 24 copie (chiamate Edizioni) per altrettanti luoghi dove verrà custodita. Il libro ha 162 pagine ed è stato scritto in italiano e inglese. Alcune parti sono in latino, arabo, ebraico e armeno. Per questo motivo il libro è conosciuto anche come Essay on Demonology, Summa verborum, numeri, temporis et spatii; o Tractatus de Demonologia. L’argomento Demoni e Demonologia è diviso in una prima parte “teorica”; e una seconda parte “pratica”. Esso è arricchito da un’apparato fotografico che presenta disegni dell’autore e foto di opere d’arte inerenti alla raffigurazioni demoniache nelle varie culture. Il corpo del libro è stampato a macchina, ma contiene un disegno originale inserito in fase di rilegatura. Ricorda l’autore:

Satana, “Trattato di demonologia, Summa verborum, numeri, temporis et spatii” di Filippo Biagioli

Volevo un font particolare che non riuscivo a riprodurre in piccole dimensioni a mano. Allora ho deciso di stampare a macchina le pagine singolarmente, e inserire un mio disegno originale nel momento in cui assemblavo tutto il libro. Così avrei avuto il corpo dell’opera esattamente come volevo

“Trattato di demonologia, Summa verborum, numeri, temporis et spatii” di Filippo Biagioli. Edizione per Biblioteca gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, Firenze.

L’esterno invece è realizzato e rilegato a mano. La copertina è dipinta in oro e colori acrilici su canapa e al fronte ha un cabochon e un fiore scolpito in rilievo. Ogni copia è apparentemente uguale, ma non è così. Ognuna è dedicata a un demone (che è ritratto nel disegno originale interno), è numerata e firmata. La parte teorica è più ampia della parte pratica, perché Biagioli ci parla di demonologia sotto un aspetto ampio, prendendo in esame anche comportamenti umani e citando aneddoti tratti da libri precedentemente scritti. La parte pratica invece, è più corta perché è composta da Sigilli, Orazioni, Disegni e Simboli:

La parte pratica è legata indubbiamente alla parte teorica, però è molto più corta come lunghezza. Fanno parte di essa tutta una serie di simboli e scritti molto stringati, che hanno un senso solo per un “uomo di chiesa” o comunque, un addetto ai lavori”.

Le Edizioni si trovano alla Biblioteca Museo Centro de Arte Reina Sofia a Madrid, alla Biblioteca Accademia di Belle Arti di Firenze, all’Archivio Ufficio diritti della Biblioteca Apostolica Vaticana, alla Biblioteca dipartimento immagini del British Museum a Londra, alla Collezione Paolo Fabiani a Montecatini Terme, alla Biblioteca della Fondazione Musei Torino, all’Archivio Museo del Prado a Madrid, alla Biblioteca del Museo Palazzo Nazionale di Taipei, alla Biblioteca della Tate Gallery a Londra, alla Biblioteca Cum Venio a Larciano, alla Biblioteca Museo di Arte Sperimentale MUSPAC a L’Aquila, alla Biblioteca Accademia di Belle Arti di Brera a Milano, alla Collezione Federica Belmonte a Montecarlo, alla Biblioteca del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi a Firenze, e nelle città di Venezia, Parigi, New York, Wellington, Osaka, Serravalle Pistoiese e Seul.

Filippo Biagioli desidera ringraziare tutti i musei che hanno fornito il materiale, le D.sse Fanini e Belmonte per le traduzioni e le correzioni dei testi e per tutti coloro che con passione e amicizia hanno reso possibile la realizzazione di quest’opera.

Sigillo Ordine e Verità, “Trattato di demonologia, Summa verborum, numeri, temporis et spatii” di Filippo Biagioli
Sigillo di Allah il Misericordioso, “Trattato di demonologia, Summa verborum, numeri, temporis et spatii” di Filippo Biagioli