a. Come aderire al “Museo sul Territorio delle opere di filippo biagioli”

ITA / ENG
*** ITA **
Come aderire al “Museo sul Territorio delle opere di filippo biagioli”
Progetto internazionale a partecipazione aperta
benvenuti amici e appassionati di Arte,
io sono biagioli filippo e vi scrivo queste righe per informarvi su un progetto internazionale riguardante la mia arte, denominato “museo sul territorio delle opere di filippo biagioli”. Non ci sono spese per voi. Al mio progetto può aderire chiunque abbia un giardino o uno spazio aperto visitabile dall’esterno: musei, privati, galleria, associazioni, ecc. ecc:

Voi mi mandate qualche foto dello spazio da elaborare e io farò un progetto, e se vi piacerà vi manderò in regalo le ie opere per realizzarlo. Potrete anche inserire le piante che più vi piacciono in modo da creare un “collegamento in diretta”, tra il proprietario e l’arte tribale. Io, come per le altre postazioni del progetto, farò una mappa interattiva della città dove l’installazione vivrà, in modo che se qualcuno vuole vederla dall’esterno, potrà farlo senza disturbare. O sarà la pubblicità se si dispone di una galleria, museo o associazione. In cambio è richiesto solamente che l’installazione sia lasciata nel luogo in maniera permanente. INFO e RICHIESTE: analphabeticart@libero.it

lo spazio delle mappe interattive sul mio blog: http://www.filippo-biagioli.com/?page_id=2024

Giuliano Arnaldi (Museo di Arte Primaria MAP, Italia) scrivere:

“Le arti richiedono impegno totale, e quelli che si esprimono attraverso di loro non conoscono riposo: non solo dipingere, scolpire, riprodurre musica o scrivere poesia, ma cercano le connessioni coscienti tra ciò che la vita li rende passare attraverso ogni giorno e loro sentimenti . In alcuni casi fortunati l’artista va oltre il forte impegno della lingua che preferisce e gli esperimenti con alcuni altri, cercando di mantenere il ricordo di ciò che lei o la sua esperienza si sta trasformando in teoria.
Questo è ciò che accade a Filippo Biagioli che, oltre a testimoniare il suo pensiero attraverso il suo lavoro artistico, ha anche iniziato a raccontare la sua visione del mondo da parte di scrittura, dichiarandosi – come ha dichiarato con una felice intuizione – “artista tribale europea”.
Vale la pena di leggere la sua presentazione al Museo dell’Opera di Filippo Biagioli sul territorio perché offre interessanti spunti di riflessione non solo agli esperti di primarie Arti ma a tutti coloro che sono interessati a considerare un’interpretazione innovativa e originale del nostro tempo. E ‘in questa prospettiva che Filippo Biagioli ha avuto una brillante idea: coinvolgere la rete di amici virtuali che interagiscono con lui sui social network in una vera e propria operazione di vita.
Egli manderà le sue sculture (diviso in parti) realizzati in calcestruzzo leggero (ricerca di Biagioli su materiali è una notevole operazione culturale in sé) per amici in tutto il mondo che hanno un giardino. Ogni destinatario ricomporli e riposizionare realizzarli una rete di “micromuseums” che davvero lasciare un forte patrimonio di lavoro dell’artista, della sua visione e delle radici culturali si tratta di creare affascinanti ed originali dialoghi con luoghi e culture straniere. ”

grazie mille
filippo biagioli

*** ENG***
International project for you (filippo biagioli)
Hi art – friends,
i am filippo biagioli and I am writing to ask you if you want to participate in an international project about my art. About my “museum on the territory of my art tribal works.” There are no charges for you. If you like my idea of ​​museums in the area and have a garden or an open space, visible from the people, or a museum, gallery or association this is a proposal for you:

I will send you a gift in my european tribal art sculpture and you will install in your space adorning it with one or more plants that you love, so as to create a “live link”, between you and the tribal art. As for the other installations, i will do an interactive map of the city where you live, so that if anyone wants to see the installation from the outside they don’t need to bother you. In the case that you have a gallery, museum or association, this will be my advertising INFO: analphabeticart@libero.it

last place and interactive map on my blog: http://www.filippo-biagioli.com/?page_id=2024

Giuliano Arnaldi (MAP Primary Art Museum, Italy) write:

“The arts require total commitment, and those who express themselves through them know no rest: they do not only paint, sculpt, play music or write poetry, but they look for conscious connections between what life makes them go through every day and their feelings. In some lucky cases the artist goes beyond the strong commitment of the language he or she prefers and experiments with some others, trying to keep the memory of what her or his experience is turning into theory.
This is what happens to Filippo Biagioli who, besides testifying his thinking through his artistic work, has also begun to narrate his vision of the world by writing, declaring himself  – as he stated with a fortunate intuition – “European tribal artist”.
It is worth to read his presentation of Museum of the Works of Filippo Biagioli on territory because it offers interesting food for thought not only to the experts of Primary Arts but to all those who are interested in considering an innovative and original interpretation of our times. It is in this perspective that Filippo Biagioli had a brilliant idea: to involve the network of virtual friends who interact with him on social networks in a real life operation.
He will send his sculptures (divided into parts) made in lightweight concrete (Biagioli’s research on materials is a remarkable cultural operation itself) to friends all over the world who have a garden. Each recipient will recompose them and relocate them realizing a web of “micromuseums” that will really leave a strong heritage of the artist’s work, of his vision and of the cultural roots it comes from creating fascinating and original dialogues with foreign places and cultures.”

thank you very much
filippo biagioli